Guarigione a distanza

Tutto nell’universo è composto da energia, incluso il corpo umano. Il campo energetico umano ha linee di energia che nella teoria dell’agopuntura vengono denominate “meridiani”. L’energia o “chi” percorre i meridiani. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, un’antica arte di terapia energetica, i blocchi energetici nei meridiani possono risultare in malattie. La medicina energetica è la manipolazione di questa energia per farla circolare adeguatamente nel corpo energetico. In agopuntura per rimuovere i blocchi energetici nei meridiani e ristabilire così un corretto flusso energetico si usano gli aghi. Molte culture hanno una lunga storia di vari tipi di guarigione energetica. La Medicina Ayurvedica e lo yoga sono un altro antico sistema che riconosce l’importanza di avere un sistema energetico equilibrato per il benessere e la buona salute. La Medicina Ayurvedica, per stimolare il flusso energetico, stimola i punti energetici nel corpo, che vengono definiti “marma”. Questi punti hanno similitudini con i punti di agopuntura. L’Hatha Yoga usa le posture per aiutare a rilassare il corpo e aiutare a stimolare il flusso energetico. Molte antiche culture riconoscono i chakra, che sono centri di energia sottile lungo la colonna vertebrale molto importanti per il corpo energetico umano e la guarigione energetica. La terapia energetica Qigong è una delle pratiche più antiche di guarigione ed esistono antichi testi che dimostrano che esiste da migliaia di anni. In Cina esistono cliniche che trattano serie condizioni di salute con il Qigong. Ci sono molti studi scientifici in Cina che dimostrano l’efficacia della pratica e del trattamento Qigong. La cura energetica a distanza viene ora riconosciuta come una modalità di cura energetica alternativa e viene studiata clinicamente in luoghi come il California Pacific Medical Center nel Nord California. La guarigione energetica a distanza, nota anche come guarigione remota, guarigione a lunga distanza e guarigione in assenza è stata praticata nell’Estemo Oriente per centinaia di anni. Nei tempi moderni molte modalità di guarigione a distanza vengono riconosciute anche in Occidente. Queste pratiche di guarigione a distanza vengono studiate clinicamente in luoghi come il California Pacific Medical Center. Uno studio scientifico ha confermato gli effetti positivi della cura a distanza tramite la preghiera. E’ stato effettuato dal cardiologo Robert Bryd su un campione di quasi 400 pazienti e ha determinato che le persone per cui si era pregato avevano avuto migliori risultati di quelle per cui non si era pregato. Il campo della Fisica Quantistica può dare alcune risposte su come funzione la guarigione a distanza. Michael Talbot scrive in “Holographic Universe”: “Nel 1982 è accaduto un fatto rilevante. All’Università da Parigi un team di ricerca condotto da Fisico Alain Aspect ha dato luogo a quello che potrebbe rivelarsi essere uno dei più importanti esperimenti del 20° secolo. “Aspect ed il suo team hanno scoperto che in determinate circostanze le particelle subatomiche quali gli elettroni sono capaci di comunicare istantaneamente malgrado la distanza che le separa. Non importa se sono lontane 10 piedi o dieci milioni di miglia.” Nel 1997 Nicolas Gisan ha replicato questi esperimenti e ha concluso che alcune particelle sembravano comunicare alla sconvolgente velocità di 20.000 volte superiore a quella della luce. Il libro di Talbot può darci più spiegazioni su come funziona la cura energetica a distanza. Talbot scrive a proposito di David Bohm, un Fisico molto noto: “Questa intuizione suggerì a Bohm un altro modo di capire la scoperta di Aspect. Bohm ritiene che la ragione per cui le particelle subatomiche sono in grado di rimanere in contatto le une con le altre malgrado la distanza non è perché inviano qualche sorta di misterioso segnale avanti e indietro, ma perché la loro separazione è un’illusione. Egli sostiene che ad un livello più profondo di realtà tali particelle non sono entità individuali, ma sono in verità estensioni dello stesso qualcosa fondamentale.” “Se l’apparente separazione delle particelle subatomiche è illusoria, questo significa che a un livello più profondo di realtà tutte le cose nell’universo sono infinitamente interconnesse.” Alcuni scienziati stanno ora riconoscendo ciò che i mistici di vari tradizioni hanno detto per millenni, cioè che siamo tutti interconnessi e non siamo separati, quindi, la cura energetica a distanza può essere trasferita a lunghe distanze perché siamo tutti interconnessi.